23.2 Altri contenuti - Prevenzione della corruzione e Trasparenza

 

Responsabile della prevenzione della corruzione

Il responsabile della prevenzione della corruzione è il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche dott. Marco Ugo Filisetti

D. Lgs. 33/2013, art. 43, comma 1

1. All'interno di ogni amministrazione il responsabile per la prevenzione della corruzione, di cui all'articolo 1, comma 7, della legge 6 novembre 2012, n. 190, svolge, di norma, le funzioni di Responsabile per la trasparenza, di seguito «Responsabile», e il suo nominativo e' indicato nel ((Piano triennale per la prevenzione della corruzione)). Il responsabile svolge stabilmente un'attivita' di controllo sull'adempimento da parte dell'amministrazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, assicurando la completezza, la chiarezza e l'aggiornamento delle informazioni pubblicate, nonche' segnalando all'organo di indirizzo politico, all'Organismo indipendente di valutazione (OIV), all'Autorita' nazionale anticorruzione e, nei casi piu' gravi, all'ufficio di disciplina i casi di mancato o ritardato adempimento degli obblighi di pubblicazione.

 

Responsabile della trasparenza

Il responsabile della trasparenza è il Dirigente scolastico, dott.ssa Patrizia D'Ambrosio.

 

La Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione è consultabile alla pagina:

link alla pagina

L. 190/2012, art. 1 comma 14

Entro il 15 dicembre di ogni anno, il dirigente individuato ai sensi del comma 7 del presente articolo trasmette all'organismo indipendente di valutazione e all'organo di indirizzo dell'amministrazione una relazione recante i risultati dell'attivita' svolta e la pubblica nel sito web dell'amministrazione. Nei casi in cui l'organo di indirizzo lo richieda o qualora il dirigente responsabile lo ritenga opportuno, quest'ultimo riferisce sull'attivita'.

 

Atti di adeguamento a provvedimenti ANAC

All’Istituto non è stata ordinata l’adozione di atti o provvedimenti dall’ANAC.

L. 190/2012, art. 1 comma 3

3. Per l'esercizio delle funzioni di cui al comma 2, lettera f), l'Autorita' nazionale anticorruzione esercita poteri ispettivi mediante richiesta di notizie, informazioni, atti e documenti alle pubbliche amministrazioni, e ordina l'adozione di atti o provvedimenti richiesti dai piani di cui ai commi 4 e 5 e dalle regole sulla trasparenza dell'attivita' amministrativa previste dalle disposizioni vigenti, ovvero la rimozione di comportamenti o atti contrastanti con i piani e le regole sulla trasparenza citati.

 

Atti di accertamento delle violazioni delle disposizioni di cui al D.Lgs. n.39/2013

L’Istituto non è stato destinatario di a atti di accertamento per violazione delle norme in materia di inconferibilità e incompatibilità degli incarichi

D.lgs. n. 39/2013, art. 18, c. 5

5. L'atto di accertamento della violazione delle disposizioni del presente decreto e' pubblicato sul sito dell'amministrazione o ente che conferisce l'incarico.

 

Accesso civico

Il responsabile per l’Accesso civico è il Dirigente scolastico dott.ssa Patrizia D’Ambrosio.

Il Diritto di Accesso Civico è esercitabile inviando apposita istanza all’indirizzo anic83300c@istruzione.it oppure anic83300c@pec.istruzione.it

Per le istanze di accesso civico è disponibile l’apposito modulo nella sezione MODULISTICA del sito

Link alla pagina

 

Art. 5, c. 1, d.lgs. n. 33/2013

1. L'obbligo previsto dalla normativa vigente in capo alle pubbliche amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione.